Nel profondo dell’animo

venere in pelliccia (2)

Sala Alda Merini – Spazio Oberdan – Provincia di Milano

Viale Vittorio Veneto 2, Milano

ROMAN POLANSKI, O DEI LUOGHI OSCURI

DAL 15 AL 22 FEBBRAIO 

Dal 15 al 22 febbraio 2014 presso la Sala Alda Merini – Spazio Oberdan della Provincia di Milano, Fondazione Cineteca Italiana propone la rassegna Roman Polanski, o dei luoghi oscuri, una selezione di tre film del regista polacco che testimoniamo la sua grandezza nell’esplorare i meandri più sotterranei e minacciosi dell’animo umano.

In programma il recentissimo Venere in pelliccia, in concorso all’ultimo Festival di Cannes e interpretato dalla straordinaria Emmanuelle Seigner, moglie del regista, donna dal fascino misterioso e inquietante. La pellicola si interroga sul gioco della seduzione evidenziandone luci e ombre, messe a nudo anche dal rapporto tra cinema e teatro, naturale sfondo del film.

Sempre con la bellissima Emmanuelle, in calendario anche Luna di fiele, ambientato in una nave da crociera che diventa la proiezione fisica delle nevrosi, delle paure, della follia dei personaggi e L’inquilino del terzo piano, dove è lo stesso Polanski a mettersi in scena in una sorta di confessione per interposto personaggio delle sue più ricorrenti ossessioni.

SCHEDE FILM

L’inquilino del terzo piano

R.: R. Polanski. Sc.: R. Polanski, G. Brach, dal romanzo “Le locatarie chimerique” di R. Topor. Int.: R. Polanski, Isabelle Adjani, Melvyn Douglas, Shelley Winters. Francia, 1976, col., 125’, v. o. sott. it.

Un impiegato polacco, da poco naturalizzato francese, prende in affitto un appartamento in una vecchia casa di Parigi. L’inquilina precedente si è suicidata buttandosi dalla finestra. L’uomo, poco a poco, ne assume l’identità fino a ripetere la tragica fine.

Luna di fiele

R.: Roman Polanski. Sc.: R. Polanski, Gérard Brach, John Brownjohn, dal romanzo omonimo di Pascal Bruckner. Int.: Emanuelle Seignier, Peter Coyote, Hugh Grant, Kristin Scott Thomas, Victor Banjeree. Francia/GB, 1992, col., 138’.

Nigel e Fiona, marito e moglie, sono due giovani inglesi della buona borghesia che partono per una crociera sul Mediterraneo. A bordo della nave stringono amicizia con una coppia: lui è uno scrittore americano di poco successo costretto sulla sedia a rotelle, lei una francese bella e ambigua, entrambi hanno accese fantasie sessuali sadomaso nelle quali ben presto coinvolgeranno i due inglesi.

Venere in pelliccia

R.: R. Polanski. Sc.: dall’omonima pièce teatrale di David Ives tratta dal romanzo di Leopold von Sacher-Masoch. Int.: Emanuelle Seignier, Mathieu Amalric. Francia, 2013, col., 96’.

In un piccolo teatro parigino, dopo una giornata di provini alle attrici per la pièce che sta per mettere in scena, Thomas si lamenta al telefono per lo scarso rendimento delle candidate. Mentre si prepara a uscire, si presenta, in ritardo, Vanda. La donna incarna tutto ciò che Thomas odia: è volgare, impertinente, e non si ferma davanti a nulla pur di ottenere l’audizione. Il regista decide di darle una chanche e, con sommo stupore, assiste alla sua metamorfosi. Vanda non solo conosce la parte alla perfezione ma mostra di aver compreso perfettamente il personaggio e di essere un’attrice di grande personalità. Al punto che Thomas, sempre più attratto da lei, finirà per esserne completamente soggiogato.

Calendario

SABATO 15 FEBBRAIO

h 21.15 Venere in pelliccia (R. Polanski, 2013, 96′)

MERCOLEDÌ 19 FEBBRAIO

h 16.30 Luna di fiele (R. Polanski, 1992, 138′)

h 21.00 L’inquilino del terzo piano (R. Polanski, 1976, 125′)

VENERDÌ 21 FEBBRAIO

h 17.00 L’inquilino del terzo piano (R. Polanski, 1976, 125′)

h 19.15 Venere in pelliccia (R. Polanski, 2013, 96′)

SABATO 22 FEBBRAIO

h 15.00 Luna di fiele (R. Polanski, 1992, 138′)

h 18.00 Venere in pelliccia (R. Polanski, 2013, 96′)

MODALITÀ D’INGRESSO

Biglietto d’ingresso:intero € 7,00

Biglietto d’ingresso ridotto per possessori di Cinetessera: € 5,50

Spettacoli delle ore 15 e 17 dei giorni feriali: intero € 5,50, ridotto per i possessori di Cinetessera € 3,50

UFFICIO STAMPA
Fondazione Cineteca Italiana/Cristiana Ferrari ufficiostampa@cinetecamilano.it – 3337357510

 

 

“Ma l’AMORE sí”

 

 

la vie d'adele

MIC – MUSEO INTERATTIVO DEL CINEMA

Viale Fulvio Testi 121, Milano

L’AMORE CHE STRAPPA I CAPELLI

CON UN FILMATO INEDITO DEL BACIO DI LUCA COMERIO

A san valentino 1 biglietto omaggio per La coppia Che si bacia in biglietteria!

Dal 14 al 20 febbraio 2014

Dal 14 al 20 febbraio presso il MIC – Museo Interattivo del Cinema, Fondazione Cineteca Italiana presenta

L’amore che strappa i capelli,

rassegna dedicata alle storie d’amore cinematografiche più emozionanti di sempre. Per le proiezioni del 14 febbraio, le coppie che si scambieranno un bacio in biglietteria avranno diritto a un ingresso omaggio.

Prima di ogni proiezione verrà proiettato un documento unico, inedito ed estremamente sentimentale: “Il bacio di Luca Comerio” (1914) che ci mostra, per la prima volta al cinema, il primo reporter cinematografico della storia, Luca Comerio, filmato dalla sua stessa macchina da presa in un gesto intimo e appassionato. Comerio, infatti, si riprende in una sorta di Home Movies ante litteram girato in 35mm in un momento privato e idilliaco: una passeggiata romantica con la moglie Ines Negri che si conclude con un bacio ardente…un documento solo per veri innamorati!

Nel giorno di San Valentino in programma lo struggente Voglia di tenerezza di James L. Brooks, vincitore di cinque premi Oscar, il capolavoro romantico Lettera da una sconosciuta e L’amore di Roberto Rossellini, film in due episodi, entrambi incentrati sulla grandezza di Anna Magnani.

Alle ore 21 verrà proiettato in lingua originale l’ultimo film del regista franco-tunisino La vita di Adele, Palma d’oro all’ultimo festival di Cannes, un inno alla vita, una storia d’amore e di formazione incentrata sul rapporto fra due ragazze adolescenti che oltrepassa il realismo dei fatti riuscendo a catturare la verità dell’esistenza e il suo inarrestabile fluire.

In programma nei giorni seguenti: il cult movie degli anni ’70 Love Story; I ponti di Madison County, con il romantico duetto Clint Eastwood-Meryl Streep; il classico degli anni ’60, Il laureato, esordio di Dustin Hoffman; Ma l’amor mio non muore, pellicola del 1923 che segnò l’esordio al cinema della diva Lyda Borelli; Breve incontro, considerato uno dei migliori film britannici di sempre, e infine l’indimenticabile Casablanca.

Vai al programma

 ———————————————————————————-

INFO
info@cinetecamilano.it
www.cinetecamilano.it
T 02 87242114

MODALITÀ D’INGRESSO ALLE PROIEZIONI

Biglietto d’ingresso intero: € 5,50

Biglietto d’ingresso ridotto: € 4,00 

Biglietto d’ingresso adulto + bambino: € 6,o0

UFFICIO STAMPA

Cristiana Ferrari ufficiostampa@cinetecamilano.it – 0287242114 – M 3337357510

RITRATTI DI DONNE

eva dalbeck_Harriet Andersson

Sala Alda Merini – Spazio Oberdan – Provincia di Milano

Viale Vittorio Veneto 2, Milano

INGMAR BERGMAN, WOODY ALLEN:

NOI E LE DONNE

DAL 15 GENNAIO ALL’8 FEBBRAIO 2014

Dal 15 gennaio all’8 febbraio 2014 presso la Sala Alda Merini – Spazio Oberdan della Provincia di Milano, Fondazione Cineteca Italiana presenta la rassegna cinematografica Ingmar Bergman, Woody Allen: noi e le donne, una riflessione d’autore sulla figura femminile che comprende 15 titoli, 7 firmati da Woody Allen e 8 da uno dei suoi maestri dichiarati, Ingmar Bergman.

Sia il regista americano che il maestro svedese hanno spesso messo al centro delle loro opere le donne, tracciandone indimenticabili ritratti. Certo in modi diversi: più di frequente, ma non sempre, con i toni della commedia Allen, di cui si propongono film indimenticabili come Hannah e le sue sorelle, Mariti e mogli e Io & Annie.

Di Ingmar Bergman verranno proiettati film dedicati alle donne, all’amore e al senso della vita tra cui A proposito di tutte queste… signore, Come in uno specchio e Il silenzio. 

Se il cinema del regista svedese è caratterizzato da un registro più drammatico, il risultato però non cambia: l’acutezza di sguardo, unita a una grande sensibilità e al rigore del pensiero, ha permesso ad Allen e a Bergman di analizzare e mettere in evidenza la complessità, il mistero, l’intraprendenza, la fragilità, il coraggio, l’intelligenza – in una parola, il fascino – delle loro umanissime eroine, svelando mondi interiori la cui profondità è una lezione di vita.

Calendario

MERCOLEDÌ 15 GENNAIO
h 17.00 Un’estate d’amore (I. Bergman, 1950, 96’) v.o. sott. it.
h 19.00 La dea dell’amore (W. Allen, 1995, 95’)

GIOVEDì 16 GENNAIO
h 19.15 Mariti e mogli (W. Allen, 1992, 108’)
h 21.15 Una vampata d’amore (I. Bergman, 1953, 93’) v.o. sott. it.

VENERDÌ 17 GENNAIO
h 17.00 Interiors (W. Allen, 1978, 91’)
h 19.00 Donne in attesa (I. Bergman, 1952, 107’) v.o. sott. it.

SABATO 18 GENNAIO
h 15.00 Alle soglie della vita (I. Bergman, 1957, 84’) v.o. sott. it.
h 17.00 Hannah e le sue sorelle (W. Allen, 1986, 106’)
h 21.15 Una lezione d’amore (I. Bergman, 1954, 98’) v.o. sott. it.

DOMENICA 19 GENNAIO
h 14.30 A proposito di tutte queste signore (I. Bergman, 1963, 80’) v.o. sott. it.
h 21.15 Io & Annie (W. Allen, 1977, 93’)

MERCOLEDÌ 22 GENNAIO
h 19.15 Come in uno specchio (I. Bergman, 1960, 89’) v.o. sott. it.
h 21.15 Un’altra donna (W. Allen, 1988, 84’)

GIOVEDì 23 GENNAIO
h 16.45 Il silenzio (I. Bergman, 1962, 95’) v.o. sott. it.

VENERDÌ 24 GENNAIO
h 17.00 Un’altra donna (W. Allen, 1988, 84’)
h 19.00 Un’estate d’amore (I. Bergman, 1950, 96’) v.o. sott. it.

SABATO 25 GENNAIO
h 17.15 La dea dell’amore (W. Allen, 1995, 95’)
h 21.15 Donne in attesa (I. Bergman, 1952, 107’) v.o. sott. it.

DOMENICA 26 GENNAIO
h 14.30 Io & Annie (W. Allen, 1977, 93’)
h 16.30Come in uno specchio (I. Bergman, 1960, 89’) v.o. sott. it.

GIOVEDì 30 GENNAIO
h 17.00 Interiors (W. Allen, 1978, 91’)
h 21.15 Alle soglie della vita (I. Bergman, 1957, 84’) v.o. sott. it.

VENERDÌ 31 GENNAIO
h 17.00 Una lezione d’amore (I. Bergman, 1954, 98’) v.o. sott. it.
h 19.00 Il silenzio (I. Bergman, 1962, 95’) v.o. sott. it.

SABATO 1 FEBBRAIO
h 15.00 Mariti e mogli (W. Allen, 1992, 108’)

MERCOLEDÌ 5 FEBBRAIO
h 21.15 Blue Jasmine (W. Allen, 2013, 98’)

GIOVEDì 6 FEBBRAIO
h 17.00 A proposito di tutte queste signore (I. Bergman, 1963, 80’) v.o. sott. it.

VENERDÌ 7 FEBBRAIO
h 17.00 Una vampata d’amore (I. Bergman, 1953, 93’) v.o. sott. it.
h 19.00 Hannah e le sue sorelle (W. Allen, 1986, 106’)

SABATO 8 FEBBRAIO
h 14.30 Blue Jasmine (W. Allen, 2013, 98’)

MODALITÀ D’INGRESSO
Biglietto d’ingresso:intero € 7,00
Biglietto d’ingresso ridotto per possessori di Cinetessera: € 5,50
Spettacoli delle ore 15 e 17 dei giorni feriali: intero € 5,50, ridotto per i possessori di Cinetessera € 3,50

UFFICIO STAMPA
Cristiana Ferrari M 333 7357510
ufficiostampa@cinetecamilano.it